HOME
 
  CHI SIAMO CALENDARIO FORMAZIONE WORKSHOP BORSA DI STUDIO LIBRI RISORSE TERAPEUTI CONTATTI
 
   
Archivio Workshop
Maria Puliatti
 
TECNICHE SOMATICHE NEI DISTURBI
DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE
 
GIU
20
GIU
21
WORKSHOP AVANZATO
GIUGNO
2020
MILANO
 

DESCRIZIONE
I disturbi del comportamento alimentare rientrano nei disturbi da dipendenza, che sorgono non per una ricerca di piacere bensì come una strategia di sopravvivenza. Si tratta di una manifestazione della risposta di attacco/fight, una risposta alla minaccia di un pericolo o alla minaccia di una perdita (vale a dire, attaccamento). Nell’infanzia, la minaccia di perdita è equivalente a quella di pericolo. Non potremmo sopravvivere se venissimo abbandonati dai caregiver. Il bambino impara ad a non differenziare tra la minaccia alla sicurezza fisica (sistema di difesa) la minaccia alla sicurezza relazionale (sistema di attaccamento). “Tutto tira dentro i caregiver ma li spinge anche via o vanifica i loro sforzi”. Queste risposte si strutturano in un’organizzazione somatica in cui la disregolazione interferisce col funzionamento cognitivo e sulle credenze specifiche riguardanti il Sé e l'altro. Il terapeuta per essere efficace, deve essere in grado di valutare se la disregolazione che sta vivendo il paziente è attribuita alla necessità del soma di connettersi (attaccamento) o disconnettersi (difesa). Il corpo, in questo, ha un ruolo centrale, perché nel disturbo del comportamento alimentare viene usato per:

Autoconsolarsi e autoregolarsi
Alleviare i sintomi dell’iperarousal: emozioni insopportabili, reattività, impulsività, pensieri ossessivi
Combattere il senso d’impotenza aumentando l’ipervigilanza e le sensazioni di potere e controllo
“Curare” i sintomi di ipoarousal di depressione, senso di vuoto, ottundimento, isolamento
Al servizio della compartimentazione di ricordi intrusivi
Come un modo di funzionare o di sentirsi più al sicuro nel mondo
 
 
Maggiori dettagli
   
 
Kekuni Minton e Ariel Giarretto
 
APRIRE AL DESIDERIO SESSUALE:
OLTRE IL TRAUMA E L'ATTACCAMENTO
 
DIC
11
DiC
12
DiC
13
WORKSHOP AVANZATO
DICEMBRE
2020
MILANO
 

DESCRIZIONE
La principale lamentela riguardo al sesso per la maggior parte delle coppie (e molti individui) è la morte del desiderio sessuale nella relazione. In molti casi il problema può essere imputabile alla necessità di elaborare sia le convinzioni legate ai temi dell’attaccamento che quelle traumatiche che abbiamo sulla nostra sessualità. Queste credenze sono a loro volta sostenute da un corrispondente modello generato nel rapporto che può "spegnere" il meccanismo del desiderio verso il nostro partner. In questo seminario esploreremo la psicologia del desiderio, gli ostacoli al desiderio nella mente e nel corpo e come aprire al desiderio sessuale.

TEMI DEL WORKSHOP
Distorsione implicita: comprendere i nostri pregiudizi sulla sessualità
Trauma sessuale versus sessualità traumatizzata
Ferite di attaccamento precoci e fantasie sessuali
Dissociazione strutturale e fantasie
Confini e sessualità
Monitoraggio della sessualità: modello a doppia modalità
Vergogna: segnale di stop o acceleratore
Dissociazione: “Il sé infestato”
Capire la fantasia
Sesso intimo versus distanza erotica
Sessualità incarnata: apertura al desiderio
 
 
Maggiori dettagli
   
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI PSICOSOMA per essere sempre aggiornato su Training, Workshop o novità!
IN EVIDENZA

DODICESIMO TRAINING IN PSICOTERAPIA SENSOMOTORIA LIVELLO I
Da Marzo 2020 si terrà a MILANO, il dodicesimo Training italiano in Psicoterapia Sensomotoria (Sensorimotor Psychotherapy) per il Trattamento del Trauma, un evento formativo importante che vedrà come Trainer: Kekuni Minton e Esther Perez

Continua...

la Psicoterapia Sensomotoria

La Psicoterapia Sensomotoria (Sensorimotor Psychoterapy) è un approccio ai disturbi post-traumatici e alla psicoterapia in generale sviluppato negli anni ’80.

La recente pubblicazione del manuale di lavoro secondo questo approccio è stata autorevolmente presentata da Bessel van der Kolk e Daniel J. Siegel, e commentata da Onno van der Hart come il libro che la psicotraumatologia stava aspettando; si tratta, in effetti, di un trattato di psicotraumatologia di altissimo livello, che condensa e cristallizza con insolita precisione teoretica e facilità applicativa l’attività formativa che Pat Ogden e i suoi collaboratori hanno condotto negli Stati Uniti e in diverse parti del mondo fin dal 1981.
Continua...

 
HOME